Il miglior conto corrente a zero spese

Da qualche anno a questa parte gli istituti di credito, soprattutto quelli che svolgono la loro attività anche o solo online, hanno proposto il concetto di conto corrente senza costi: prima di cercare di provare ad individuare qual è il miglior conto corrente a zero spese cerchiamo di capire quali sono le caratteristiche principali di questa tipologia di prodotto.

Conti senza spese: è possibile?

Il conto corrente a zero spese può essere definito anche come un conto che non presenta costi di gestione: niente costi fissi (esenzione del pagamento della marca da bollo e assenza di un canone annuo) e niente costi variabili (almeno entro certi limiti). Rispetto ad altri prodotti la remunerazione è ridotta, ma il risparmio consentito dall’assenza di spese (e dai costi di apertura e chiusura che spesso sono ridotti al minimo, se non azzerati) ha permesso ai conti zero spese di ritagliarsi uno spazio importante, infatti ormai quasi tutte le banche hanno inserito nel loro “catalogo” dei conti di questo tipo.

Bisogna comunque fare un po’ di attenzione, perché la definizione “a zero spese” non vuole dire che la banca lavori gratis: ogni banca infatti applica le sue condizioni e bisogna valutare bene quali sono i vantaggi e le eventuali spese extra delle varie soluzioni. In linea di massima si può dire che la maggior parte di questi conti correnti consente di eseguire gratuitamente le operazioni tramite internet, non prevede un canone annuo e non richiede il pagamento dell’imposta di bollo (soprattutto se si mantiene una determinata giacenza media annua).

Qual è il miglior conto corrente a zero spese?

Visto il gran numero di prodotti di questo tipo attualmente presenti sul mercato, individuare quello che può essere definito come il migliore conto corrente a zero spese diventa un’impresa particolarmente difficile: è comunque possibile fare un piccolo elenco di quei conti che i siti specializzati e i vari portali comparatori inseriscono praticamente sempre in cima alle loro classifiche. Iniziamo parlando di Hello! Money di Hello Bank!: il canone annuo è gratuito, non si deve pagare l’imposta di bollo, gli interessi lordi possono arrivare fino all’1%, si ha la carta Hello Card a canone zero e chi accredita lo stipendio o fa un versamento di almeno 3.000 euro ha diritto ad un buono sconto di 150 euro da spendere su Amazon.

Un altro conto corrente a zero spese molto apprezzato è quello di Widiba: anche in questo caso niente canone e niente imposta di bollo, ci sono le carte gratuite, la Pec è inclusa e grazie alla promozione in corso è possibile ottenere un tasso del 2% lordo sulle somme vincolate per sei mesi. Un altro nome ricorrente nelle graduatorie dei migliori conti correnti a zero spese è quello di CheBanca!: il suo conto Digital non prevede l’imposta di bollo, ha il canone gratuito se si opera online, c’è la carta di debito gratuita e con l’offerta in coso è possibile ricevere il voucher per ottenere una macchina da caffè Nespresso e il buono sconto per le relative capsule.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *